ItalianoHrvatskiEnglishFrançaisDeutchEspañolPortuguesePo PolskuSlovakia     

 

Pagina 2

 

Saluzzo (CN), 12 febbraio 2013
Carissimo Santo Padre,
ci permetta di unire la nostra semplice voce al coro che dalla Chiesa e dal mondo, dopo l’annuncio sorprendente da Lei dato ieri, si è levato da ogni parte. Vogliamo, con i nostri poveri ma sinceri cuori, essere teneramente accanto al Suo cuore di Padre in questo momento per dirLe semplicemente un immenso “GRAZIE” per tutto ciò che ci ha donato in questi anni e per confermarLe che “LE VOGLIAMO BENE”; in questo momento, ci permetta di dirglieLo, ancora di più! Grazie perché così come è stata grande la tenace volontà del Beato Giovanni Paolo II di perseverare nella Sua missione di Sommo Pontefice sino alla fine, pur sotto il peso di una pesante croce, sentiamo oggi che è altrettanto grande la Sua umiltà che con libertà sceglie di farsi da parte; è oggi grande saperLa Papa ma innanzitutto uomo e cristiano, in ascolto sincero e obbediente della propria coscienza illuminata dalla preghiera e dalla fede; è oggi grande riconoscere con Lei che la Chiesa è innanzitutto di Cristo, e che tutti, Lei per primo, siamo umili servitori della Vigna del Signore. Grazie per questa stupenda lezione di umiltà e di libertà, che se da un lato ci ha lasciati per un attimo smarriti, dall’altro ci chiede un “di più” di fede nella certezza che il Signore Risorto guida la Sua Chiesa. Desideriamo vivere questo momento come Lei ci ha indicato, in un sereno e fiducioso abbandono all’intercessione della Vergine Maria, perché assista con la sua bontà materna la Chiesa e interceda per noi tutti. Santo Padre, siamo sereni nella certezza che là dove non arriveranno più le forze del Suo fisico e del Suo animo, che là dove la Sua parola luminosa non giungerà più ai nostri orecchi, continuerà però a raggiungerci, feconda più che mai, la Sua preghiera e la Sua intercessione per noi tutti. Per questo, ancora una volta, Le diciamo infinitamente grazie, per tutto e per sempre!
LE VOGLIAMO BENE, ANCORA DI PIU’!

Print this pagePrint this page