ItalianoHrvatskiEnglishFrançaisDeutchEspañolPortuguesePo PolskuSlovakia     

 

2000

Giubileo 2000 – La “sua voce” parla a noi!
Nell’anno 2000 abbiamo voluto vivere l’anno giubilare con un pellegrinaggio “speciale”. Siamo giunti a Roma con un lungo treno, tutto “nostro”. Abbiamo vissuto un’intensa giornata giubilare, ma il momento più commovente è stato il saluto del Santo Padre al termine dell’Udienza. Appena ha nominato la Comunità Cenacolo un boato di gioia e di fazzoletti bianchi sventolanti  hanno accolto la voce del Santo Padre che, stupito, ci ha guardati sorridendoci: successivamente ha pronunciato alcune parole solo per noi, parole che hanno commosso profondamente tutti i presenti. Il Papa ci ha salutati con affetto, ci ha detto che è con noi  e che apprezza la nostra opera, che la Croce è la nostra forza, che dobbiamo essere ora testimoni di speranza nella società. All’inizio del nuovo millennio ci ha indicato la strada da seguire. 
Riportiamo le parole con cui Giovanni Paolo II ci ha salutati, parole scolpite nei nostri cuori:

“Siate testimoni di speranza!”
“Saluto con affetto il numeroso gruppo di giovani della Comunità Cenacolo provenienti dall’Italia, dalla Croazia e dalla Francia, guidati dal Vescovo di Saluzzo, Monsignor Diego Bona.
 Il Papa è con voi, carissimi. Egli apprezza la vostra opera e vi segue con la sua preghiera.
Non scoraggiatevi dinanzi alle difficoltà. La croce sia il vostro sostegno e da Cristo, morto e risorto, venga a voi il costante stimolo a perseverare nel cammino intrapreso, così da essere testimoni di speranza nella società.”

Print this pagePrint this page