ItalianoHrvatskiEnglishFrançaisDeutchEspañolPortuguesePo PolskuSlovakia     

 

XV Stazione

“Gesù risorge da morte”

Ti adoriamo, o Cristo, e ti benediciamo.
Perché con la tua santa croce hai redento il mondo.

"Il primo giorno dopo il sabato alcune donne, di buon mattino, si recarono alla tomba, portando con sé gli aromi che avevano preparato. Trovarono la pietra rotolata via dal sepolcro; ma entrate, non trovarono il corpo del Signore Gesù. Mentre erano ancora incerte, ecco due uomini apparire vicino a loro in vesti sfolgoranti…essi dissero loro: “Perché cercate tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risuscitato”.
(Lc 24, 1-5)

Alleluia! Il cielo è stato aperto per sempre: in Gesù Risorto ci è donata la speranza. Per la comunità dei primi cristiani Cristo è il “principe della vita”, la “causa prima di un mondo nuovo”.
In Lui si apre il senso di ogni esperienza di vita, anche quella del dolore e della morte. In Gesù Risorto nel nostro mondo c’è una nuova possibilità di perseverare,
di comprendere e di soffrire, di essere gioia e non solo avere gioia.
Ma la vera gioia si può sperimentare solo donando gioia agli altri, abbracciando la pienezza delle nostre esperienze più belle, esperienze di verità, di pace, di amore,
di amicizia, di libertà… realizziamo così qualcosa che, come un’ombra, potrebbe rassomigliare al cielo.

Pater, Ave, Gloria...

Preghiera finale

Signore Gesù,
il Venerdì Santo è il giorno del buio,
il giorno dell’odio senza ragione,
il giorno dell’uccisione del Giusto!
Ma il Venerdì Santo non è l’ultima parola:
l’ultima parola è la Pasqua,
il trionfo della Vita,
la vittoria del Bene sul male.

Signore Gesù,
il Sabato Santo è il giorno del vuoto,
il giorno della paura e dello smarrimento,
il giorno in cui tutto sembra finito!
Ma il Sabato Santo non è l’ultimo giorno:
l’ultimo giorno è la Pasqua,
la Luce che si riaccende,
l’Amore che vince ogni odio.

Signore Gesù,
mentre si consuma il nostro Venerdì Santo
e si ripete l’angoscia di tanti Sabati Santi,
donaci la fede tenace di Maria
per credere nella verità della Pasqua;
donaci il suo sguardo limpido
per vedere i bagliori
che annunciano l’ultimo giorno della storia:
‘un nuovo cielo e una nuova terra’
già iniziati in Te,
Gesù Crocifisso e Risorto. Amen!

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Print this pagePrint this page