ItalianoHrvatskiEnglishFrançaisDeutchEspañolPortuguesePo PolskuSlovakia     

 

Missionari

Zia Veronica
E’stato bellissimo sentire l’unità della famiglia cenacolina raccolta per festeggiare i dieci anni di vita in Brasile.
La possibilità di accogliere ragazzi, ragazze, bambini, Madre Elvira, i padri e i genitori che ci hanno raggiunto dall’Itália, ci ha fatto sentire il forte spirito della Comunità che ha inondato la nostra casa e i nostri cuori di gioia e allegria attraverso tanti momenti di  canti, balli e tanta collaborazione nei servizi.
E’ stata una grande gioia  poter vivere bei momenti di preghiera guidati dai Vescovi delle diverse Diocesi brasiliane con i quali abbiamo condiviso la bellezza della nostra fede viva in Gesù Cristo.

Zia Marion
Per me la festa è stata una crescita nella fede e nella fiducia della provvidenza di Dio, dal momento che qui siamo riusciti a preparare e pensare in quindici zii, zie e due famiglie quello che in questi giorni sarebbe stato necessário per far star bene i nostri ospiti  e per testimoniare per la prima volta qui in Brasile la vita che Dio ci ha ridonato attraverso la Comunità. Sarebbe stato impossibile senza l’aiuto di Dio, senza le adorazioni insieme e i doni che Dio ha messo dentro ognuno di noi per metterli al servizio degli altri. Il miracolo più grande sicuramente sono stati i bimbi che sono venuti da tutte le diverse case delle missioni con i quali abbiamo vissuto per una settimana  in modo molto ravvicinato nella nostra fraternità. Conoscendo loro e rincontrando le mie amiche delle altre missioni mi sono resa conto che dove c’è Dio non c’è  divisione o diversità e che la missione più grande è quella di amare.

Zio Lucasz
Ciao a tutti, voglio condividere con voi la gioia che ho ricevuto nel grande incontro della nostra Comunità in America Latina. L’arrivo di Madre Elvira, di padre Stefano, di famiglie e amici nella nostra festa mi hanno fatto respirare la gioia, l’ amicizia, la pace e l’allegria, cosicché questo momento mi ha fatto capire la forza della preghiera, la protezione di Maria e il lavoro dello Spirito Santo. Lo sforzo degli zii, delle zie e dei bambini mentre rappresentavano la loro fraternità con balli, canti e gesti e i tanti, tanti sorrisi mi hanno fatto vivere la felicita, l’unione e un solo spirito di bene.

Zia Ilaria
Mi sento fortunata di far parte della grande famiglia del Cenacolo e ancor di più di poter vivere nella missione di Mogi dove abbiamo vissuto con gioia e tanta attesa questa Festa. Mi ha riempito tanto il cuore l’essere partecipe dei preparativi e vivere nella casa che ha accolto gli zii, le zie, i bimbi delle altre missioni, famiglie e amici della Comunità.
La cosa incredibile è stata la spontaneità e la linearità di come tutto si è svolto: nella pace, nella serenità e nella amicizia. Durante le giornate della festa sembrava di vivere in una grande famiglia dove tutti si volevano aiutare e rendere utili. Anche la provvidenza come sempre mi ha stupito e si è resa concreta attraverso tante persone che lasciandosi commuovere e toccare nel cuore dai bambini hanno fatto si che non ci mancasse proprio niente per vivere una bella festa. Tutto è stato ricchezza: le parole di Madre Elvira, di Padre Stefano, le Messe, i balli, i canti, le rappresentazioni, il recital, ma la cosa che più ha scavato dentro di me è stato vedere gli sforzi dei bambini che superavano le loro paure sul palco recitando e ballando e che nonostante il loro vissuto e le loro ferite sapevano trasmettere la gioia di vivere e di fare unità. Vivere per qualche settimana tutti insieme mi ha fatto sentire il privilegio di poter vivere questa vita e di poterla condividere con bambini e giovani di altri paesi e mi ha dato la spinta per vivere con maggior riconoscenza e pienezza la missione. Ringrazio Dio che attraverso tutto questo sta realizzando quello che avevo nel cuore da sempre.

Zio Mario
Ringrazio Dio per la possibilità di vivere questa prima Festa della Vita dell’America Latina. E stato emozionante, molte volte quando Madre Elvira e padre Stefano hanno raccontato ripercorrendo tutta la storia di un sì voluto e desiderato da uno dei nostri ragazzi, che ora è in paradiso “Nicola” il quale ha aperto il cuore ai più bisognosi “i bambini”. MI ha fatto pensare cosa può generare un piccolo e semplice “sì” a Dio.
Ancora una volta lo Spirito ASanto e Maria ci hanno preceduto dal primo all’ultimo giorno. E stato un crescere di gioia, sentimenti e amore vissuti nella preghiera e amicizia. E bellissimo testimoniare Gesù! Ho sentito forte risuonare questa frase nel mio cuore: “A chi crede tutto è possibile”. Grazie per questo tempo che sto vivendo qui con i bambini e gli adolescenti perche mi stanno educando ad amare e ad essere padre.

Tía Sandra
Ringrazio per aver ricevuto il grandissimo dono di partecipare alla 1° FESTA DELLA VITA MISSIONARIA IN BRASILE. L’ho vissuto minuto per minuto guidato solamente dalle mani di Maria, visto che alcuni giorni prima della partenza dei 7 fortunati viaggiatori solo 4 avevano il passaporto en regola, però tutto si é risolto con delle “coincidenze” pazzesche solo perché la VIRGEN ci voleva li.
Che dire tutto il mondo é paese! Ritrovare amici che da anni non vedevo, genitori che hanno avuto il coraggio di lasciare lavoro, appuntamenti o cose importanti perché sentivano di dover partecipare a questo incontro, tutto questo mi ha riempito il cuore di  forza, di coraggio di rischiare, di voler amare senza paura, di fidarsi perché quando fai qualcosa per il bene nulla si perde, i momenti speciali son stati tantissimi: dalle “palestre” di Madre Elvira y Padre Stefano ai vari pellegrinaggi (TaiaCupeba, e Nossa Sehnora Aparecida), nel vedere e partecipare al 24h NO-STOP della Cappella, ma quello che non dimenticherò é stata l’Adorazione quando P.Stefano ha iniziato a ripassare la storia de la Comunità e delle varie aperture delle varie case missionarie. GESÚ C’ERA! ERA VIVO  PRESENTE e proprio l’ho sentito passare e così anche tanti altri, molti dei presenti si sono commossi sentiti amati e voluti li in quel momento, perché Gesù aveva in serbo qualcosa di speciale per ciascuno. Ho toccato con mano in questi giorni la sua bontà verso di me per ogni mio si detto anche se sofferto. GRAZIE ELVIRA PER IL TUO SI E IL TUO MESSAGGIO ALLA GIOIA, SORRIDI CHE GESÚ TI AMA E .... NON TEMERE LUI É SEMPRE CON TE! CIAO SANDRA S. VIVA MEXICO

Zia Kristina
La Festa della Vita per me era speciale. Abbiamo festeggiato la vita di tutti i bambini dal più piccolo al più grande. É stato bellissimo vedere in ogni bambino/a vita, amore, speranza, luce, felicità, semplicità.
Ho capito che prima di entrare nel regno dei cieli devo veramente diventare come una bambina, questo per me vuol dire: vivere il presente senza tornare indietro guardando alle mie ferite, senza pensare e preoccuparmi del mio futuro, mettermi tutta nella mani di Dio e di Maria.
Vedere, ascoltare Madre Elvira, Padre Stefano, Don Massimo e tante nostre famiglie mi ha dato tanta voglia di continuare il mio cammino scegliendo sempre il bene, imparare, servire, amare e dare la vita per i bambini.
Grazie Nossa Senhora Aparecida per il grande dono di vivere qui in missione.

Suor Claudia
Siamo partiti in pullman viaggiando 2 giorni e due notti ed é stato per me questo una bella offerta-sofferta, ma sapevo che era per qualcosa di GRANDE E IMPORTANTE sopratutto per i bambini/e e gli/le adolescenti delle missioni. Noi dalla Bahia abbiamo avuto la grazia di poter partecipare tutti e 60!
I giorni trascorsi a Mogi sono volati così velocemente proprio per l’intensità di tutto ciò che abbiamo vissuto e anche per la vita dei bambini che é così viva e dinamica che star con loro é sempre una corsa in tutto: agli occhi, al cuore, alla mente, alle gambe, alle mani....Vedere la loro felicità e meraviglia nel conoscere concretamente un po’ di più cos’é la nostra Comunità Cenacolo in Mogi, in Jaú, Perú, Messico, Italia di cui sempre parliamo loro era ciò che mi ha riempito il cuore di gioia. Per alcuni vedere per la prima volta Madre Elvira e Padre Stefano, altri bambini e adolescenti che come loro vivono, lottano, crescono in Comunità, altri zii, zie e suore sono stati momenti importanti che hanno lasciato un segno nel cuore e di cui noi e loro gustiamo i frutti ancora oggi nel nostro vivere quotidiano! Per tutto questo GRAZIE alla Madonna che ci ha riuniti tutti, alla Comunità che ha detto il suo Sí perché tutto questo avvenisse e alle persone buone che ce lo hanno permesso aiutandoci materialmente.

Print this pagePrint this page